Amsterdam • Prima di partire

Non so se anche per voi è così ma in genere, non appena decido di partire per una meta in particolare, inizio una maniacale ricerca e selezione di tutte le attrazioni e attività che offre la destinazione scelta.

E vi assicuro che maniacale non è un eufemismo!

Passo intere serate (o weekend) a spulciare siti web per individuare quali servizi devo prenotare in anticipo, quali sono gli eventi in corso o quali sono gli orari di apertura di musei e altri luoghi di interesse. Quando poi mi ritengo soddisfatta della ricerca fatta, e dopo aver quindi prenotato tutto ciò che c’era di prenotabile per necessità o convenienza, metto da parte il mio alter ego “maniaca dell’organizzazione” e inizio a familiarizzare per davvero con il luogo in cui mi sto recando.

E ora, a una settimana alla partenza per Amsterdam posso finalmente concentrarmi sull’attività che più preferisco della fase pre viaggio: leggere articoli e guide alla città!

Vi chiederete cosa c’è di diverso dalla fase di psicosi a cui ho accennato prima, beh ecco come la vedo io: se nella prima fase l’ottica con cui ricercavo e catalogavo le informazioni era quella del turista – guidato dalla necessità di organizzare le tappe principali del viaggio in modo pratico e funzionale -, in questa seconda fase posso concedermi di guardare alle cose con un’ottica diversa – quella del viaggiatore – e andare alla ricerca di storie particolari, curiosità e leggende del posto che andrò a esplorare.

Ci tengo a precisare che non uso i termini turista o viaggiatore con un’accezione negativa o positiva. Anzi.

Per quanto mi riguarda sono entrambe parti fondamentali della mia indole di giramondo!

Ma bando alle ciance, è arrivato il momento di condividere le informazioni e le risorse raccolte finora su Amsterdam. Spero possano tornare utili anche a voi!

Per iniziare

Holland.com

É il sito ufficiale dell’ente del turismo dell’Olanda e ha una sezione dedicata a ciascuna delle grandi città del paese, prima tra tutte proprio Amsterdam che ne è la capitale. Qui si possono trovare tutte le informazioni di carattere pratico riguardanti alloggi, spostamenti in città e attrazioni principali. Molto interessante la sezione “Storie d’Olanda” che approfondisce diverse aree tematiche tra cui “La cucina olandese“, “Da Mondrian al design olandese” e “Percorso della liberazione“. Conto in questa settimana di rileggermi alcuni di questi articoli con più calma, anche se non sono focalizzati solo su Amsterdam.

I Amsterdam City Card

La I Amsterdam City Card è una tessera acquistabile sul sito I Amsterdam (link sopra) e permette di usufruire di ingressi gratuiti in varie attrazioni turistiche nonchè di utilizzare i mezzi pubblici gratuitamente per il periodo di validità della card. Ci sono diverse opzioni di acquisto a seconda dei giorni di permanenza: 24h (€ 57), 48h (€ 67), 72h (€ 77) e 96h (€ 87). Importante: nel costo della card non è incluso lo spostamento dall’aeroporto alla città e l’entrata al Rijksmuseum non è gratuita bensì scontata di € 2,50.

Io, dopo aver fatto due conti, ho deciso di non fare la I Amsterdam City Card e acquistare solamente la card GVB per i trasporti pubblici – dopo ne parlo meglio -, acquistando poi separatamente i biglietti per il Rijksmuseum e il Van Gogh Museum. A fine vacanza scoprirò se le mie valutazioni sono state corrette e vi farò sapere!

TimeOut Amsterdam (EN)

Da quando ho consultato per la prima volta questo portale per il mio viaggio a New York, a ogni nuovo viaggio non posso fare a meno di andare a controllare se c’è una sezione dedicata alla città che mi appresto a visitare. Trovo spesso spunti utili sulle cose da fare e gli eventi in corso. Senza contare la rubrica “Restaurants & Cafés” che sto sfogliando proprio ora per trovare qualche posticino interessante in cui fermarmi tra un museo e l’altro di Amsterdam!

Trasporti

GVB

GVB è l’azienda dei trasporti pubblici di Amsterdam, una rete composta da 5 linee di tram, 43 linee di autobus, 4 linee di metropolitana e 6 traghetti. Come tute le grandi città, anche Amsterdam permette ai turisti di acquistare delle tessere prepagate per circolare liberamente con i mezzi pubblici per uno o più giorni. Le opzioni sono le seguenti: €7.50 per 1 giorno (24 h), €12.50 per:2 giorni (48 h), €17.00 per 3 giorni (72 h), € 22.00 per 4 giorni (96 h), € 27.00 per 5 giorni (120 h), €31.00 per 6 giorni (144 h) e infine €34.00 per 7 giorni (168 h). Anche in questo caso non è incluso il coso del treno dall’aeroporto alla stazione centrale di Amsterdam [a seguire vi spiego come fare per acquistarlo prima della partenza]. Il sito di GVB offre tutte le informazioni su dove acquistare e ritirare la tessera e sulla modalità di utilizzo ma, mia esperienza personale, non sono riuscita a procedere direttamente da lì all’acquisto della card. Sono però poi riuscita ad acquistare l’opzione 4gg sul sito Getyourguide.com

Transfer Aeroporto Schipnol/Centro città

Da quello che ho potuto vedere durante la mia ricerca, l’unico sito che offre la possibilità di acquistare anticipatamente il biglietto del treno da Schipnol ad Amsterdam è Vivi Amsterdam – un sito dove, oltre a trovare alcune informazioni sulla città, è possibile acquistare anche i biglietti di entrata a diversi musei e prenotarsi per escursioni varie -. L’acquisto viene fatto a questo link e il costo del biglietto a/r per un adulto è di € 14,50 a cui va aggiunto un costo di transazione variabile a seconda del metodo di pagamento scelto.

Biglietti per Musei e attrazioni varie

Getyourguide.com (EN)

Su questo portale, selezionando destinazione e periodo di viaggio, è possibile acquistare biglietti per i principali musei nonchè prenotarsi per escursioni e varie attività. Consiglio spassionato: se trovate qualcosa che vi interessa, registratevi e aspettate la mail di benvenuto con il codice promozionale per il primo acquisto che prevede uno sconto del 15% sul carrello. Io ho acquistato qui sia la card GVB che l’ingresso salta la fila per il Van Gogh Museum e sono riuscita a risparmiare circa € 6,00.

Le guide di viaggio

Come premessa è giusto informarvi che ho una vera passione per le guide/libri di viaggio e la mia collezione è cresciuta notevolmente negli ultimi anni. Perchè non solo compro 2/3 guide prima di partire per una destinazione, spesso il souvenir che porto a casa è un altro libro (o più di uno) sula città visitata. Lo so è un po’ esagerato ma ognuno ha i propri capricci!

Per il mio viaggio ad Amsterdam (di 7 giorni) ho dunque pensato bene di munirmi di 3 guide:

  • “Amsterdam” ©Marco Polo → una guida di taglio pratico, con le informazioni principali sulle cose da vedere e da fare nonchè qualche interessante spunto per uscire dai binari più tracciati. Il grande vantaggio di questa guida è anche la praticità: è piccola e maneggevole. Portarsela dietro durante la vacanza non crea alcun problema, anche a chi – come me – una città se la gira soprattutto a piedi.[Prezzo € 12,50 – include mappa]
  • “Walking Guide Amsterdam – Il meglio della città” ©National Geographic → è la prima volta che acquisto un libro di questa collana ma il nome e il taglio di questa guida mi hanno conquistato subito. Amando esplorare le città camminando, non potevo certo lasciarmi sfuggire questa opportunità. Per ora le ho dato solo una letta veloce ma oltre alle proposte di itinerari a piedi, mi sembra offra anche degli approfondimenti molto interessanti. [Prezzo € 12,95 – include mappa]
  • “111 Luoghi di Amsterdam che devi proprio scoprire” di Thomas Fuchs ©Emons → questa non è da considerarsi una vera e propria guida ma piuttosto una raccolta di storie e curiosità su (111) luoghi più o meno conosciuti di Amsterdam. Di questa collana avevo acquistato anche il libro su New York e anche allora mi ero divertita molto a leggere le storie che venivano presentate. É un ottimo modo per scoprire luoghi ancora poco conosciuti o per guardare con occhi diversi quelli più popolari e fotografati. [Prezzo € 14,95]

Se avete segnalazioni da fare sulle informazioni riportate o se vi va di farmi sapere se vi sono state utili o meno, scrivetemi!

Amsterdam banner designed by Freepik

Dì la tua!