Il mio viaggio a New York: street art a Bushwick

Sono passati quasi due anni dal mio viaggio a New York ma alcune delle esperienze fatte in quei 10 giorni sono ancora ben vive nella mia mente. Una delle cose che di New York mi sono piaciute di più è indubbiamente il suo essere un enorme museo all’aria aperta.

Già un mesetto fa vi avevo raccontato di quanto mi sia piaciuta la street-art a Byron Bay. Oggi, come avete probabilmente già intuito, voglio parlarvi invece della street art incontrata per le strade di New York. Mi concentrerò in particolare su una zona di Brooklyn che mi ha colpito particolarmente per i suoi graffiti e murales e che forse non avete ancora visto..

Durante il viaggio, grazie a un’amica di un’amica, ho avuto la fortuna di conoscere una ragazza newyorkese che si è offerta di portare me e i miei compagni di avventura un po’ in giro alla sera, per farci scoprire anche i quartieri un po’ meno noti ai turisti. Una delle serate più belle in sua compagnia è stata all’insegna della street art a Bushwick. Un quartiere di Brooklyn in cui le tante fabbriche dismesse sono diventate le tele di bravissimi artisti.

Il quartiere di Bushwick

Il quartiere multietnico di Bushwick era, tra l’Otto e il Novecento, il centro di una fiorente industria della birra poi caduta in rovina. Fino alla fine degli anni ‘90, tra le fabbriche dismesse e i palazzi decadenti, la reputazione di questo quartiere non era certo delle migliori.

Da qualche anno a questa parte però – proprio come è avvenuto per il limitrofo quartiere di Williamsburg – Bushwick sta scoprendo una nuova identità. Questo grazie alla fiorente produzione artistica in mostra in gallerie uniche come SOHO20 Gallery, BogArt e Slag Gallery. Quasi tutte hanno la loro sede in loft e spazi industriali convertiti solo di recente.

Io amo molto questo genere di riutilizzo di spazi industriali, e voi?

La Bushwick Collective

Ciò che però vale veramente il viaggio in metropolitana fino a Bushwick [prendete la Linea L da Union Square in direzione Brooklyn e scendete a Jefferson Street] sono gli incredibili murales di cui è pieno il quartiere.

Buona parte di queste opere fanno parte della Bushwick Collective, una galleria all’aperto di street art a cui artisti di tutto il mondo hanno contribuito con le loro opere. Essa è nata per volontà di Joe Ficalora con l’intento di far rinascere la zona, rendendola un luogo più sicuro per tutti.

Se volete saperne di più sulla storia della Bushiwick Collective vi consiglio di leggere QUESTO articolo di Simona Sacri che è veramente interessante e ben fatto.

Vorrei però ora lasciare spazio, più che alle parole, alle immagini che ho catturato durante quella passeggiata per le strade di Bushwick. Credo infatti che parlino da sole 😉

Street art a Bushwick


Cosa ne dite? Non male vero?!
E voi quali zone di New York avete visitato? Quale vi è piaciuta di più?

7 Comments

  1. oltreleparole 6 febbraio 2018 at 8:16

    Sono stata a NY una settimana di qualche annetto fa ma purtroppo questa zona non la visitai. Avere la possibilità di farsi accompagnare da una persona locale secondo me è unico, è così che si scoprono parti meravigliose delle città che visitiamo. Con quei murales poi come non amarla questa NY!

    1. LaraC 6 febbraio 2018 at 12:33

      Sì per me è stato veramente il valore aggiunto di quel viaggio! Poter conoscere una città dal punto di vista di chi ci vive è davvero un’altra cosa.

  2. Anna 6 febbraio 2018 at 12:46

    Ciao Lara, hai proprio colpito nel segno, NY è unica e ogni angolo nasconde qualcosa di speciale. Bellissime le foto, sembra proprio di essere lungo la street. NY vissuta a piedi è un qualcosa di strabigliante. Have a nice day

    1. LaraC 6 febbraio 2018 at 12:36

      Grazie! Mi fa piacere ti siano piaciute le foto 😊

    2. LaraC 7 febbraio 2018 at 17:48

      Grazie mille, mi fa molto piacere ti siano piaciute le foto 🙂

  3. stampingtheworld 6 febbraio 2018 at 16:49

    Wow, sono una grande appassionata di Street art e immagino che New York sia una capitale per questo tipo di opere. Dalle tue foto vedo un genere di Street art che conosco poco, forse più legata al movimento Hip-Hop in certi casi che non all’arte propriamente detta. Devo dire che forse preferisco questo stile che mostri. Se mai andrò a New York (spero, sigh) non mancherò di visitare Bushwick! 🙂

    1. LaraC 7 febbraio 2018 at 17:58

      Sì New York è veramente piena di street art e la cosa bella è che in ogni quartiere trovi differenze nel genere di graffiti ‘esposti’. Se anche tu sei un’amante di questo genere di arte di strada allora non puoi non andare a New York! E quando andrai, fammi sapere quali nuovi murales ci sono a bushwick: so che alcune opere sono temporanee e ogni due anni circa vengono rimpiazzate da altre.

Dì la tua!