Must Have in Valigia: La mia Top 5

Cosa mettiamo in valigia rivela molto di noi e del modo in cui viviamo un viaggio.

In questi giorni mi sono imbattuta infatti in diversi articoli sul tema [tutto è partito da Sara di Passaporto e Colori e da Silvia di The Food Traveler] e ho trovato divertente confrontare le valigie di altri giramondo con la mia.

Volete sapere quali sono gli oggetti a cui io proprio non posso rinunciare mentre sono in viaggio? Ecco la mia Top 5!

#1 Guida di viaggio

must have in valigia
#musthave in valigia: guida di viaggio

Prima di un viaggio, ma soprattutto durante, è la mia bibbia!

Non potrei mai rinunciare a portarla dietro con me. Se mi capitasse di scordarla a casa credo andrei in tilt. Comprarne un’altra non calmerebbe la mia agitazione perché comunque non conterrebbe tutti i miei post-it, le mie note e le mie evidenziazioni.

A dirla tutta poi, è capitato che partissi anche con più di una guida. A mia discolpa si trattava di viaggi itineranti in cui un solo libro non riusciva a render giustizia alle varie mete da visitare. Questa almeno è la mia ‘scusa’ ufficiale. Come avrete capito, su questo punto sono un po’ fissata!

 

#2 Macchina fotografica

must have in valigia
#musthave in valigia: la mia macchina fotografica

Quasi di pari passo con la mia passione per il viaggio, c’è quella per la fotografia. Mi piace infatti documentare i posti in cui vado con immagini da condividere con amici e famigliari e, ancor di più, mi piace creare album fotografici sui miei viaggi da sfogliare ogni volta che voglio riavvicinarmi a quei momenti.

La mia macchina fotografica è dunque una compagna di viaggio a cui non posso e non voglio rinunciare. Il problema è che non è sempre una viaggiatrice leggera poiché si porta spesso dietro tutta una serie di accessori necessari: carica batterie, obiettivi e custodie varie.

Ho però da tempo deciso che per lei posso anche rinunciare a quel maglioncino in più tanto carino che avrei voluto portare dietro.

 

#3 E-reader

must have in valigia
#musthave in valigia: il mio e-reader

Amo leggere ed è un’attività che mi accompagna anche durante i miei vagabondaggi.

L’invenzione dell’e-reader mi ha semplificato un sacco la vita, soprattutto in viaggio. Se le guide che acquisto e porto con me sono rigorosamente in formato cartaceo, una buona fetta della mia biblioteca è in formato elettronico. Ricordo infatti quando da piccola facevo mettere in valigia a mia mamma almeno 5 libri – stavo via 20 giorni! – e immancabilmente finiva che ne compravo almeno altri due o tre sul posto da riportare a casa con me.

Ora posso portarmi dietro tutti i libri che voglio senza preoccuparmi di quanto pesano o quanto spazio occupano. Cosa volere di più?!

 

#4 Farmacia da viaggio

must have in valigia
#musthave in valigia: farmacia da viaggio

Un po’ per scaramanzia e un po’ per necessità.
È quasi certo che, per ogni viaggio che faccio, almeno un giorno o più di pioggia o freddo lo becco. Altrettanto certo è il mio ammalarmi di conseguenza. Quindi, da un po’ di tempo, ho imparato che è meglio prevenire e stroncare qualsiasi raffreddore o influenza sul nascere.

Immancabili nella mia farmacia da viaggio sono anche i cerotti. Sono infatti molto brava a inciampare sul nulla camminando o a tagliuzzarmi con la qualunque. Per non parlare di quelle volte che mi distruggo i piedi camminando ore e ore con le infradito o con sandaletti non tanto più comodi (Barcellona!).

Anche in questo caso l’esperienza è stata una grande consigliera!

 

#5 Taccuino e penna

must have in valigia
#musthave in valigia: taccuino e penna

Gli ultimi, ma non per importanza, irrinunciabili compagni di viaggio sono loro.
Perché a volte anche la cronologia di google maps fa cilecca e mesi dopo mi ritrovo a scervellarmi per ricordare il nome di quel posto tanto carino che vorrei consigliare a un’amica. Perché a volte sul treno/aereo/bus mi viene voglia di fare qualche scarabocchio o perché, a volte, ho semplicemente bisogno di mettere nero su bianco le mie idee, di fare due conti, di appuntarmi qualcosa.

Non so voi ma a me piace molto di più fare tutto questo alla vecchia maniera, usando carta e penna.

 


Ora ditemi, secondo voi cosa dice di me la scelta di questi 5 oggetti?
Quali sono invece i vostri #musthave in valigia?

 

Banner designed by Freepik

26 Comments

  1. Sandra 2 gennaio 2018 at 21:46

    Ciao Lara, grazie di aver partecipato e condiviso così la tua top5! La guida è davvero fondamentale, visto che ho sono anche riuscita a perderla prima di salire sull’aereo, ma questa è un’altra storia!

    1. LaraC 2 gennaio 2018 at 21:50

      Grazie a te per l’ispirazione!
      Io spero tanto non mi capiti mai 😱

  2. Oltre le parole 5 gennaio 2018 at 16:49

    Bella la tua valigia, abbiamo molti punti in comune! Solo per l’ebook io proprio non riesco. So che mi salverebbe la vita in molte occasioni ma non riesco proprio ad abituarmici!!!

    1. LaraC 5 gennaio 2018 at 17:52

      È sicuramente più freddo rispetto al libro cartaceo ma per me è davvero comodo. Anche per quando acquisto libri in lingua inglese.

  3. Paola 6 gennaio 2018 at 1:14

    Io sto ripensando di ripassare da e-reader a iPad mini per godermi meglio i collegamenti delle note (quando leggo vado davvero a visitarmi tutti i siti linkati o a cercare info su dove sono ambientati i romanzi e il loro periodo storico!!!), ma l’e-reader è comunque un must. Sarà che solo in viaggio riesco finalmente a trovare il tempo per leggere e rilassarmi? 🙂

    1. LaraC 6 gennaio 2018 at 6:03

      Hai proprio ragione!
      Io avevo smesso di leggere su tablet perché notavo che mi stancava molto di più gli occhi 😣

  4. Konsuelo J. Gennari 6 gennaio 2018 at 12:15

    La farmacia da viaggio è indispensabile! Ricordo che ai primi viaggi intercontinetali con la mia famiglia secoli fa, i miei erano sprovveduti di farmaci e nel deserto della Tunisia è stato il caos trovare del paracetamolo!!

    1. LaraC 6 gennaio 2018 at 15:23

      Ah cavolo quella si che è una situazione estrema 😱

  5. The Lazy Trotter 6 gennaio 2018 at 12:30

    Eh… io devo ammettere che sulle medicine non sono poi cosi’ brava! Un po’ per scaramanzia un po’ perche’ non mi piace prenderle non le porto mai… ma in compenso ho sempre tanta curcuma!! 🙂

    1. LaraC 6 gennaio 2018 at 15:20

      Ahahah io quella invece non ce l’ho nemmeno in casa!

  6. Daniela 7 gennaio 2018 at 13:10

    Tutto quello che metto sempre in valigia anch’io! Tranne che l’e-reader, io persisto con i libri cartacei. In viaggio però solo tascabili!

    1. LaraC 7 gennaio 2018 at 13:27

      Lo capisco, il libro cartaceo ha un fascino tutto suo ❤️

  7. Chiara 7 gennaio 2018 at 15:51

    Avendo due bimbi piccoli non faccio mai mancare i farmaci da viaggio e piccoli giochi per intrattenerli

    1. LaraC 7 gennaio 2018 at 15:00

      Giustamente! Io per ora devo preoccuparmi solo per me 😂

  8. Raffaella 7 gennaio 2018 at 22:39

    Anch’io sono una guida-dipendente e anch’io in più di un’occasione ho viaggiato con 2 o più guide. Ultimamente sto provando a limitarmi, viaggio con 1 guida cartacea, ho comprato una guida su kindle e ho preso sul taccuino un sacco di appunti. Purtroppo però non da la stessa soddisfazione!

    1. LaraC 7 gennaio 2018 at 21:45

      Hai proprio ragione!
      Una volta ho provato a partire con la seconda guida in formato elettronico ma non sono proprio riuscita ad abituarmici. Una guida è fatta apposta per essere sfogliata avanti e indietro, evidenziata e consumata!!

  9. Cassandra - Viaggiando A Testa Alta 8 gennaio 2018 at 7:50

    Ottima scelta! Io aggiungerei anche le batterie portatili: avendo molti dispositivi elettronici, per me, sono irrinunciabili.

    1. LaraC 8 gennaio 2018 at 8:01

      Diciamo che ho un po’ barato e le ho considerate come corredo della macchina fotografica 😁!
      Comunque hai ragione, sono fondamentali

  10. Elisa 8 gennaio 2018 at 10:39

    Sempre interessante leggere cosa mettono in valigia gli altri viaggiatori! Anche per me macchina fotografica, penna taccuino ed ebook (o book) sono indispensabili!

    1. LaraC 8 gennaio 2018 at 12:18

      Si io mi diverto molto a spiare nelle valigie altrui 😉😂

  11. serena 8 gennaio 2018 at 19:25

    Direi che sei una persona previdente ed essenziale. In più io porto il selfie-stick…non si sa mai !

    1. LaraC 8 gennaio 2018 at 18:38

      Ah no io quello non ce l’ho! In genere blocco sconosciuti per strada e gli chiedo di farmi una foto 😂

  12. Stefania 19 gennaio 2018 at 18:07

    Noi portiamo farmacia da viaggio (soprattutto per i bimbi) e selfie-stick! Per me non può mancare! Unito al mio cellulare e al caricabatterie!

    1. LaraC 20 gennaio 2018 at 19:39

      Ah no io mi sono da anni impuntata sul non acquistare il selfie stick. Lo trovo un oggetto un po’ fastidioso soprattutto per le volte che è finito nella mia inquadratura mentre ero intenta a fotografare qualche paesaggio o monumento

  13. maria millarte 19 gennaio 2018 at 19:54

    Questi cinque articoli mi fanno pensare ad una persona pacata, precisa e previdente. Nulla che possa essere legato alla persona, come ad esempio un foulard, un asciugamano. Ma forse lo dai per scontato, giusto?

    1. LaraC 20 gennaio 2018 at 19:43

      Sull’asciugamano faccio spesso affidamento su quelli forniti dall’hotel o b&b in cui alloggio. Tuttavia se il viaggio che sto per fare è in zone marittime allora in valigia infilo sempre anche il mio maxi telo di microfibra che ripiegato diventa piccolo piccolo e che si asciuga in un attimo. Il foulard invece (o sciarpa) è tra le cose che immancabilmente lascio a casa perché me lo scordo o perché penso non possa essermi utile. Altrettanto immancabilmente torno dalla vacanza con un bel raffreddore.

Dì la tua!