#RicordiDiViaggio: Album Fotografici

Parlare e scrivere dell’Australia mi fa salire sempre una grande nostalgia e, con questo sentimento addosso, negli ultimi giorni mi sono un po’ interrogata sugli oggetti che colleziono per ricordare – e rivivere almeno in parte – le mie avventure di viaggio. Tra tutti quelli che ho individuato, i miei album fotografici sono, in assoluto, i migliori sostituti al viaggio stesso!

Sarà che fin da piccola ho sempre avuto un certo interesse per la fotografia. Di esser fotografata mi stufavo in fretta ma di fotografare no, quello mi piaceva – piace – eccome. Ogni vacanza o momento speciale veniva quindi documentato da me e da mia mamma con diverse decine di foto. Tornate a casa, una volta sviluppati i vari rullini, raccoglievamo le foto più belle in un album da sfogliare insieme ad amici e parenti. Certo, alcuni di quegli album preferirei non vedessero più la luce del sole. Il più delle volte però, mi ritrovo a sorridere rivedendo foto di quindici o più anni fa e a ripensare a quei momenti.

Per me, guardare le immagini dallo schermo del cellulare o del computer non è la stessa cosa.

Da quando è iniziata la mia avventura di giramondo qualche anno fa, ho trovato dunque normale riprendere quella vecchia ma buona abitudine e creare degli album fotografici sui miei viaggi. Li considero i miei souvenir più belli. Non per la qualità delle immagini – sarebbe un po’ presuntuoso da parte mia – ma per la possibilità che mi danno di tornare con la mente a quei momenti, ricordando determinati aneddoti e sensazioni.

Sono, per me, una sorta di macchina del tempo. Che ne dite, sbaglio?!

É abbastanza inutile credo, dirvi che per il mio viaggio in Australia un singolo album non è bastato. 😉
Come potete vedere dalla foto qui sotto, ce ne sono voluti ben tre!


Photobox & co: realizzare il proprio fotolibro

Se inizialmente mi limitavo a stampare determinate foto – online o da un fotografo – e a riporle in un classico album a tasca, il viaggio a New York fatto ormai 2 anni fa ha sancito la svolta al fotolibro.

Per chi non lo sapesse un fotolibro è un album fotografico, rilegato e stampato professionalmente, che viene creato online con le proprie foto e che può essere personalizzato scegliendo diversi layout e cornici e inserendo i propri testi e didascalie.

Ci sono ormai parecchi siti che offrono questo tipo di servizio, garantendo diverse possibilità di personalizzazione del proprio fotolibro a prezzi tutto sommato similari. Io ne conosco due: Photosì e Photobox.

Photos' album fotograficiPhotosì l’ho utilizzato soprattutto per la stampa di foto di vari formati, compresi ingrandimenti. Mi ci sono sempre trovata bene e uno dei vantaggi era quello di poter eventualmente scegliere anche di ritirare le proprie foto presso un negozio affiliato vicino alla propria residenza. Inoltre era possibile scaricare l’applicazione per desktop e lavorare in offline al proprio progetto. Per maggiori informazioni vi rimando direttamente all’homepage del sito.

Photobox album fotograficiPhotobox è la piattaforma che uso da tre anni a questa parte e che più mi sento di consigliarvi per la realizzazione dei vostri album fotografici. Oltre a offrire un’ampia scelta di formati, garantisce anche svariate opzioni di personalizzazione del proprio fotolibro. Per chi però non ama perder troppo tempo dietro all’impaginazione e posizionamento delle foto, è possibile usufruire di una modalità automatica dove l’album viene creato dal programma sulla base delle foto caricate. Io, manco a dirlo, sono quella che perde ore e ore dietro la realizzazione del proprio fotolibro.

Uno dei servizi che apprezzo di più di Photobox – non so se viene effettuato anche da altri siti similari – è l’opzione di acquisto crediti. Ovvero acquistando il credito per un fotolibro si ha poi un determinato lasso di tempo per realizzarlo e mandarlo in stampa. In alcuni casi è persino possibile prorogare la scadenza dei propri crediti. Quest’opzione è spesso anche la più conveniente in quanto vengono offerti sconti notevoli rispetto il prezzo base del fotolibro. Ogni settimana circa si alternano comunque diverse promozioni vantaggiose.


 

E a voi piace stampare le foto dei vostri viaggi? Avete mai provato a creare un fotolibro?

 

2 Comments

  1. ELEONORA TROVATO 31 gennaio 2018 at 13:40

    Io un vizio che spero di non perdere mai è il fatto di stampare le foto più belle di un viaggio e creare album fotografici non digitali, quelli oggi ce l’abbiamo domani chi lo sa! Credo dovremmo tornare a queste abitudini

    1. LaraC 1 febbraio 2018 at 22:26

      Si infatti, è uno dei motivi per cui continuo a stampare le foto e a creare gli album fotografici per i miei viaggi

Dì la tua!